Chi siamo

Una storia iniziata nel 1989

Nemapress Edizioni è un marchio editoriale registrato da Neria De Giovanni, scrittrice ed operatrice culturale, che  ha iniziato la sua attività editoriale in Sardegna, ad Alghero, nel 1989, con la pubblicazione del periodico letterario "Salpare" per espandersi successivamente nel Continente, dove ha aperto una succursale a Roma, nel cuore di Trastevere, e in procinto di insediarsi anche nel Nord, in Lombardia, con un presidio a Monza.

Dalla iniziale attività  ad oggi sono oltre 200 i titoli pubblicati, con una produzione  generalista, che spazia dalla narrativa alla saggistica, dalla poesia al teatro, alle produzioni musicali ed artistiche; il tutto racchiuso in ben 15 Collane. 

Il marchio Nermapress Edizioni è stato affiancato nel 2004 dall’Associazione Salpare, nata con fini di solidarietà sociale nel settore della cultura e del patrimonio artistico e ambientale, che si fa cura di promuovere  e diffondere la conoscenza delle pubblicazioni Nemapress. 

In questa azione l''Associazione Salpare agisce anche come referente legale in Italia dell'Association International des Critiques Littéraires, AICL, organizzazione non governativa affiliata all'Unesco.

Da alcuni anni si è aggiunta anche la pubblicazione online portaleletterario.net,  rivista di critica letteraria inserita nel circuito cittanet.it, composto da oltre 30 testate giornalistiche.

Il Premio nazionale di Letteratura e Giornalismo AlgheroDonna, diviso in tre sezioni: Prosa, Poesia e Giornalismo e il Premio Farfa per la cultura, l’ambiente, il turismo completano il network che ruota intorno al marchio Nemapress, e alla sua fondatrice, Neria De Giovanni, coordinatrice e animatrice di tutte le attività.

 

PREMIO TACITA MUTA PER LE LINGUE MINORITARIE

 Sabato 24 febbraio 2018
Presso Casa delle Associazioni Regionali - UnAR - via Aldrovandi 16 Roma
- ore 17,30- Sala Italia, (ingresso gratuito) Il Gremio, il Fogolar Furlan e l’Associazione Salpare, organizzano con il patrocinio dell’UnAR, dell’AICL - Associazione Internazionale dei Critici Letterari, del Ministero dei Beni Culturali- Progetto etnie e dei Parchi Letterari, La cerimonia di consegna del 1°Premio Tacita Muta per le lingue minoritarie, con la presentazione del Libro di Neria De Giovanni “Tacita Muta, la Dea del Silenzio”, Il confronto delle Lingue Minoritarie: il Sardo e il Friulano attraverso la poesia e il canto.
Interverranno: Tiziana Bagatella e Roberta Cortella (poesia e canto friulano), Pierfranco Bruni (progetto Etnie Mibact), Neria De Giovanni, (presidente Aicl); Stanislao de Marsanich (presidente Parchi Letterari), Eva Martha Eckkrammer (dell’università di Mannheim, premiataTacita Muta), Antonio Maria Masia e Manuela Manca (poesia e canto sardo), Maria Milvia Morciano (Giuria Premio Tacita Muta), Francesco Pittoni (presidente UnAR), Valentina Piredda (Giuria Premio Tacita Muta) ,

Gli appuntamenti di Salpare

BENEDETTaria - Premio FARFA
Network di iniziative per la promozione della cultura e della educazione ambientale. La manifestazione ospita il Premio Farfa per l'ambiente, la cultura e il territorio.

« Il Mediterraneo: alle origini della letteratura di viaggio » . 

Dal 28 al 29 Giugno 2013 Lecce diventa capitale internazionale della critica letteraria
- Omaggio a Eleonora
Venerdì 8 giugno 2012 si rinnova l'incontro di Roma con Eleonora d'Arborea e le dolcezze sarde. Campidoglio,Sala della Protomoteca, ore 16,30.
- "Intellettuali Sardi dell'800: ricordando Domenico Alberto Azuni" 2 MARZO 2012

Premio Farfa 2011

Il Castello Biondi Morra di Morra De Sanctis ha ospitato l’annuale edizione del “Premio Farfa-Cultura e Territorio” che l’associazione Salpare assegna dal 2005 a testimoni di una corretta fruibilità della cultura nel territorio. La cerimonia di premiazione si è svolta a conclusione dei lavori del convegno “Letteratura e sentimento nazionale” che l’Associazione Internazionale dei Critici Letterari ha organizzato nel nome di Francesco De Sanctis in occasione del 150esimo anniversario dell’Unità.
Il premio per le attività economiche è andato a Michele D’Adamo, titolare della Capitolium Ars, azienda leader e vanto dell’eccellenza italiana nel campo del restauro e della conservazione delle opere d’arte ed archeologiche.
Il premio per la cultura è stato assegnato a Paolo Saggese, operatore culturale e poeta lui stesso, impegnato nella diffusione della tradizione poetica del Mediterraneo.
La sezione “Istituzioni” non poteva che vedere vincitore Gerardo Capozza, Sindaco di Morra De Sanctis, nonché autorevole esponente della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per la sua strenua attività a favore della valorizzazione e sviluppo del Comune di Morra nel rispetto delle peculiarità storiche e ambientali del territorio.
L’omaggio più alto, il premio ai “Protagonisti” della vita civile e culturale del nostro Paese, è stato riservato a Gerardo Bianco, accolto da un caloroso applauso del pubblico e dei convegnisti ai quali ha dedicato un magistrale ricordo di Francesco De Sanctis, e come Lui testimone di profonda e radicata cultura e di impegno civile nelle istituzioni.