Appuntamenti

Antonio Maria Masia con “Antiga limba” (ed. Nemapress) Premio ITALIAMIA 2019

 Il 9 Maggio, nel giorno dedicato all’Europa, il Premio Italiamia - importante Sezione del Premio Europa e Cultura fondato dalla scrittrice Anna Manna - verrà assegnato ad  Antonio Maria Masia con “Antiga limba”(ed. Nemapress) per la conoscenza e la diffusione della cultura e della lingua della Sardegna in Italia e nel mondo.

La Cerimonia di Premiazione si svolgerà a Roma presso  la sede del Sindacato Libero Scrittori italiani, Corso Vittorio Emanuele 217, nell'ambito della manifestazione  “AMBIENTE E CULTURA - Quando il luogo diventa paesaggio dell’anima”, 

Antigone non muore

Ilaria DRAGO e Stefano Scatozza portano in scena l'ultima pièce teatrale di Ilaria Drago: "Migrazioni-Antigone non muore" a difesa dei diritti umani di quanti restano sepolti nel silenzio dell'indifferenza.

ROMA-8 Maggio, ore 21, Teatro Tordinona,  via degli Acquasparta 16

MILANO-20 Maggio, ore 21, Birrificio Italiano, via Ferrante Aporti 12

FIRENZE-21 Maggio, ore 20, piazzetta dello Sprone, (dietro Piazza della Passera)

 In tutte le rappresentazioni sarà disponibile il libro "Migrazioni-Antigone non muore" edito da #Nemapress di  Neria De Giovanni, con prefazione di Rosaria Lo Russo e traduzione di Yoana Ruiz Torrijos e Roberto Lincoln

 

 

 

 

 

 

Giornata della Poesia: "Antiga Linba"

A virtuale conclusione della settimana dedicata alla poesia con la Giornata internazionale indetta dall’UNESCO, sabato 23 marzo alle ore 17,30, nel palazzo delle Regioni, UNAR, ai Parioli di Roma, verrà presentato il libro “Antiga Limba, poesias e meledos in sas ándalas de sa vida” (Antica Lingua, poesie e riflessioni nei sentieri della vita) edizione Nemapress febbraio 2019. di Antonio Maria Masia, presidente dell’Associazione dei sardi di Roma “Il Gremio”. Con l’Autore ne parlano: Clara Farina (attrice, lettura e canto in sardo), Gaspare Mura (filosofo, figlio del noto scrittore e poeta sardo Antonino Mura Ena, Professore Emerito nella Facoltà di Filosofia della Pontificia Università Urbaniana) Francesco Madonna (attore), Alessandro Pala (attore). Introduce e coordina Neria De Giovanni (presidente Associazione Internazionale dei critici letterari, Aicl e direttora editoriale delal Nemapress).  

“IL REDENTORE DELLA SARDEGNA” ROMANZO TEATRALE DI GRAZIANO SIOTTO

Mercoledì 25 luglio alle 18:30 presso il Giardino della Sezione Sarda della Biblioteca Satta a Nuoro verrà presentato in anteprima nazionale il romanzo teatrale di Graziano Siotto  Il  Redentore della Sardegna(Nemapress edizioni) in cui, con dialoghi diretti tra i protagonisti dell’epoca, l’autore ha ricostruito le vicende che portarono lo scultore calabreseVincenzo Jerace a preparare il monumento a Cristo Redentore posto, per tutta la Sardegna,  sul Monte Ortobene.

Il libro prefato da Francesca Jerace,  pronipote dello scultore e con una nota del sindaco di Nuoro, Andrea Soddu, sarà presentato con il patrocinio eccezionale di tre città, in una sorta di "gemellaggio narrativo": il Comune di Polistena, la Città di Trento e la Città di Napoli,dove nell'ordine nacque, prese moglie e visse lo scultore del Redentore. Tre Regioni d’Italia a siglare simbolicamente la valenza e l’importanza nazionale dell’evento.

La presentazione avverrà in maniera singolare, infatti Neria De Giovanni, che dirige le Edizioni Nemapress, studiosa deleddiana e presidente dell’Associazione Internazionale dei Critici Letterari, dialogherà con l’Autore dando la parola anche ad ospiti d’eccezione: il Vescovo Demartis, il Canonico Lutzu, i fratelli Jerace e Luisa Pompeati, moglie di Vincenzo, Grazia Deledda, Agenore Magno e le santupredine, interpretati da attori con le parole di alcune scene tratte dal romanzo teatrale di Graziano Siotto.

L’Autore dopo molti mesi di ricerca, ha svelato un mistero celato dietro la statua che chiama in causa direttamente la vita familiare e gli affetti dello scultore.
Graziano Siotto, nuorese, classe 1989, già autore di La leggenda di Mamodinu (2010) e Così ci mangiammo il Comune (2017) è anche consigliere comunale, Presidente della Commissione Servizi Sociali e Membro della Commissione Cultura e Pubblica Istruzione del Comune di Nuoro. Appassionato di identità, introspezioni e tradizioni, declina queste sue passioni nelle ricerche storiche e nella scrittura. Le sue ambientazioni letterarie, calate sui luoghi dell'Isola, trattano però i temi universali che uniscono spazi, tempi, uomini e donne solo apparentemente differenti.

“Sono molto felice ed onorata di pubblicare questo libro di Graziano Siotto sul Redentore- ha dichiarato Neria De Giovanni- oltre che per l’indubbio valore spirituale ed identitario rappresentato dal Cristo di Jerace, anche perché all’alba del 1900 proprio Grazia Deledda fu tra i nuoresi più impegnati a reperire i soldi necessari per la realizzazione della maestosa statua di bronzo. E il libro “Il Redentore della Sardegna” si apre con un brano proprio di Grazia Deledda.” 

Durante la presentazione del 25 p.v. nelle prime cento copie del volume sarà inserito un biglietto omaggio per lo spettacolo teatrale da realizzarsi a Nuoro nell’agosto 2019, a dimostrazione del percorso che la pubblicazione si prepara a compiere con il diretto interessamento dell’Autore e l’appoggio degli eredi dello scultore che ritorneranno in Sardegna, per riabbracciare i luoghi sardi e nuoresi del loro bisnonno.

"IL PICCOLO PRINCIPE" DI ANTOINE DE SAINT EXUPERY RITORNA...AD OLMEDO

Venerdì 15 giugno alle ore 18.30, presso l'Auditorium Comunale di Olmedo, lo scrittore Massimiliano Fois presenterà la sua ultima pubblicazione dal titolo “Pizzicaluna a l'Alguer. Antoine de Saint-Exupéry ad Alghero e il Piccolo Principe vissuto dai bambini” edita dalla casa editrice Nemapress con il Patrocinio del Parco di Porto Conte di Alghero.

Alla presentazione interverranno l'autore, l'editora Neria De Giovanni, ed i bambini della Scuola Primaria di Olmedo, che leggeranno alcuni testi publicati nel libro, scritti durante il progetto didattico “Extraterrestre portami via”, tenuto dallo stesso Fois negli scorsi quattro mesi.